martedì 22 settembre 2015

Commedia di Dante. Inferno. Canto XXVIII



































“"Or vedi com'io mi dilacco!      
vedi come storpiato è Mäometto!
Dinanzi a me sen va piangendo Alì,
fesso nel volto dal mento al ciuffetto”.

“Io vidi certo, e ancor par ch'io 'l veggia,
un busto sanza capo andar sì come
andavan li altri de la trista greggia;       
e 'l capo tronco tenea per le chiome,
pesol con mano a guisa di lanterna:
e quel mirava noi e dicea: "Oh me!"”.
(ottavo cerchio, nono girone. Seminatori di scandalo e di scisma: Maometto, Alì, Pier da Medicina, Bertram dal Borno)

Nessun commento: